giovedì, agosto 21, 2014

Sign and Design. Hidden persuasion in fashion, design and luxury advertising, and video advertising.

Sign and Design. Hidden persuasion in fashion, design and luxury advertising, and video advertising.
A practical guide to discovering, understanding and using the hidden messages in video advertising, found in Fashion, Design and Luxury

http://www.arseuropa.org/arseuropaedizioni_semiotix.htm

Hidden persuasion in fashion, design and luxury advertising, and video advertising.

What are the secrets of famous art directors that allow them to create evocative fashion advertising, which stimulates the target to buy and so to become customers?

What are the subliminal messages sent through shapes, colours, symbols and icons used by the most well-known designers to evoke the desire to possess a fashion dress, which act on our psyche?

What hidden codes generate dynamics of occult persuasion that make luxury objects desirable, to the point of being irresistible? The secret language of Fashion and Luxury is here revealed with some simple analysis.
Fashion and Luxury specialists do not suffer from economic crisis because they know very well the subliminal art of communicating to sell.

Analysis of Brunello Cucinello, Bulgari, Cartier, Dolce e Gabbana, Fendi, Prada, Gucci, Campari, Missoni, Versace, Ermenegildo Zegna.

Cinzia Ligas and Fausto Crepaldi
e-book in pdf
euro 4,95

First edition – October 2013
ISBN 978 – 88 – 96207 -03 - 1
Editorial Series: Semiotix
Ars Europa Publishing

To buy the ebook:
http://www.arseuropa.org/arseuropaedizioni_semiotix.htm

martedì, luglio 22, 2014

Pino Binda, ritorno allo spazio

Dove la simbologia e l'arte si incontrano, dove l'icona diviene indice di maestria.

I testi visivi e plastici prodotti da questo artista di Cardana, raggiungono vertici di bellezza e di profondità comunicativa notevoli, producendo visioni spaziali che esplodono folgoranti sulla tela buia.

Sino al 27 luglio si terrà a Laveno Mombello, in provincia di Varese, sulle sponde del Lago Maggiore, la mostra di pittura e scultura "Ritorno allo spazio", con le opere di Pino Binda,  presso la galleria in Piazza Marchetti n. 10.

mercoledì, luglio 16, 2014

L'indice verso un arcobaleno

L'indice è un segno naturale, cioè che non ha un emittente che ha la volontà di utilizzarlo per inviare un messaggio.

Le occhiaie viola sono un indice che non si è dormito bene (ma nessuno si dipinge di viola sotto gli occhi per inviare agli altri tale messaggio), oppure una grande pancia ci indica che una giovane donna è incinta (ma lei non vuole inviare necessariamente un messaggio agli altri del suo stato).

Anche l'arcobaleno ci invia il segno che sta per finire la pioggia, ma tale indice, essendo segno naturale, non ci viene inviato da nessuno. Non c'è nessuno che dipinge in cielo un arcobaleno per dirci che sta per tornare il sereno.

Cosa diversa è se l'arcobaleno, come nella immagine, viene disegnato da una bambina. In questo caso si tratta di una icona, cioè di un segno che assomiglia alla realtà. La bimba infatti ha voluto riprodurre ciò che vedeva nel cielo, tentando di essere fedele all'originale.

Se poi tale disegno infantile vuole rappresentare un altro concetto, per esempio la pace, diventa un simbolo, cioè un segno che non assomiglia alla realtà.

Infatti la pace e l'arcobaleno non si assomigliano.

lunedì, aprile 07, 2014

The fashion school, per ridere un po' della semiotica.

Un professore che insegna semiotica in una rinomata università internazionale e le gag involontarie di matricole alle prese con la scienza dei segni.

Una pagina spiritosa e godibilissima che trovate su https://www.facebook.com/fescionschool

Buone risate a tutti.


giovedì, marzo 13, 2014

Ermenegildo Zegna: il valore simbolico del brand e la crisi economica

In questa immagine di Ermenegildo Zegna possiamo vedere la presenza di un simbolo e di una sineddoche.

Infatti il modello che indossa un bellissimo ed elegante "Ermenegildo Zegna" sta toccando un campionario dei tessuti, che è una citazione e una sineddoche del celebre dipinto "Le Bureau du coton" di Edgad Degas.

Il campionario dei tessuti è il simbolo della qualità di Zegna e implica che per l'azienda non è importante solo il valore della marca, ma la qualità dei tessuti, anche.

Un altro effetto della crisi economica: il valore simbolico del brand non è sufficiente per il target quando il valore del denaro è

Copyright © 2010-2012 Polisemantica | Blumedia Art and Semiosis | Layout by Atomic and Fausto Crepaldi