NEWS
Loading...

Massimo Troisi, il postino e la metafora dell'universo.Omaggio per quello che sarebbe stato il suo 60° compleanno.


"Don Pablo, posso farvi una domanda?
-Certo, dimmi.
-ma il mondo, il mare, il cielo, le stelle, ecc ecc.. è tutto una metafora di qualcosa?"

Talvolta la poesia si nasconde dove meno uno si aspetta.

Con la sua domanda ingenua Massimo Troisi/Mario Ruoppolo, nel film "Il postino", si pone uno dei quesiti più antichi dell'umanità.
Tutto ciò che ci circonda è realtà o è solo una rappresentazione metaforica di quella che è la vera esistenza che per il momento non appare ai nostri occhi se non attraverso icone (segni che assomigliano a ciò che vogliono rappresentare) e quindi metafore?

O magari, come dicevano alcuni grandi filosofi medievali, il mondo e tutto ciò che ci appare non è altro che un indice che esiste Qualcuno, Qualcosa, Entità metafisica o divinità che sia, che con le montagne, il mare, gli arcobaleni e le aurore ci svela la sua esistenza?

Pablo Neruda, nel film, a questa domanda del suo amico postino non è in grado di dare una risposta, ma il commento è comunque illuminante, quando Troisi/Ruoppolo si scusa per aver detto una sciocchezza : il poeta lo guarda ed esclama " No, per niente".

1 commenti:

Anonimo ha detto...

Avete riportato una delle scene più belle del Cinema!

Se vi va fate un salto sul nostro blog dedicato a Troisi www.amicidimassimotroisi.blogspot.com