POMPEO BATONI E IL SIMBOLICO PERCORSO EDUCATIVO TRATTO DALLA MITOLOGIA


In Teti affida Achille al centauro Chirone, dipinto di Pompeo Batoni, eseguito entro il 1761 e conservato presso la Galleria nazionale di Parma, ritroviamo molti elementi simbolici, tratti dalla mitologia, e un’allusione relativa alla committenza dell'opera.

Il personaggio mitologico di Teti, la madre di Achille, con le vesti agitate dal vento (codici dell'abbigliamento), si trova in piedi su una rassicurante e metaforica conchiglia governata da due tritoni.



Con un sapiente uso dei codici gestuali trattiene in modo rincuorante il figlio, mentre indica il centauro Chirone, che dovrà “formare” il giovane eroe.

Il maestro gli mostra in lontananza alcuni oggetti simbolo del suo futuro percorso educativo.

Nella nicchia indicata dal centauro, infatti, sono raffigurati un busto di Omero, al quale sono appesi un arco con faretra e una lira, ad esemplificare rispettivamente la poesia classica, la forza fisica e la musica, cui dovrà attingere il giovane Achille.

Il busto di Omero, un arco con faretra e una lira, simboli rispettivamente della poesia classica, forza fisica e musica.
Teti, figura materna e protettrice, diventa allegoria della dolcezza materna e delle cure femminili, da cui, secondo la cultura illuminista, i giovani dovevano separarsi, per intraprendere in antitesi con il passato, il proprio percorso educativo e di ricerca della propria identità.

Nella comparazione con altri due quadri di egual soggetto eseguiti da Pompeo Batoni, dei quali uno conservato presso l’Hermitage di San Pietroburgo, Achille è rappresentato ancora bambino e i suoi tratti ricordano per similitudine il gusto del Parmigianino, quasi come se l'artista volesse recare omaggio alla prestigiosa committenza parmense, terra natia del celebre pittore rinascimentale.

Il giovane Achille, prima allusione alla figura del giovane erede Ferdinando.
La presenza del giovane Achille potrebbe avvalorare l’allusione in precedenza accennata.

Infatti in tre lettere dell'aprile 1761 indirizzate all'abate Frugoni, l'artista, che era stato insignito due anni prima dall'Accademia parmense del titolo di accademico d'onore, lascia intendere di aver eseguito a Roma questo dipinto su commissione della corte ducale.

Il soggetto mitologico allude molto probabilmente ad un evento storico: gli studiosi pensano che si volesse qui far riferimento alla decisione della duchessa Louise-Elisabeth di affidare il giovane erede Ferdinando, nato nel 1751, alle cure del noto esponente dei philophes illuministi Etienne Bonnot de Condillac, presente a Parma fin dal 1760.
POMPEO BATONI E IL SIMBOLICO PERCORSO EDUCATIVO TRATTO DALLA MITOLOGIA POMPEO BATONI E IL SIMBOLICO PERCORSO EDUCATIVO TRATTO DALLA MITOLOGIA Reviewed by Polisemantica on mercoledì, aprile 11, 2018 Rating: 5

Nessun commento:

Powered by Blogger.