NEWS
Loading...

SOLITI IGNOTI, AMADEUS E GLI INDICI



Soliti Ignoti - il ritorno è un programma televisivo a premi italiano condotto da Amadeus su Rai 1, e ispirato al format americano Identity (e che cita il famoso film  del 1958 diretto da Mario Monicelli).

Il famoso film di Monicelli che dà il nome al programma

La tipologia classica del quiz è però stavolta trasformata dall'uso prevalente degli indici, segni che il concorrente deve essere in grado di interpretare attraverso le inferenze per dedurre qual'è il lavoro, l'hobby o l'occupazione principale degli 8 personaggi che si presentano uno alla volta di fronte a lui.

In pratica, accostando diverse informazioni data volontariamente o intuite dall'aspetto, dalla postura, dall'abbronzatura o dalla taglia dell'"ignoto", il concorrente inferisce la verità sulla di lui professione.

Il concorrente usa le inferenze per scoprire l'identità

Questo è l'elemento che rende il format originale rispetto a molti altri programmi a premi.

Interessante l'uso della passerella che è perno della scenografia ed è allegoria della rivelazione, della transizione da una condizione di assoluto anonimato delle otto identità alla scoperta.

ADV




Infatti, giunti al centro della scena si rivelano, almeno parzialmente, attraverso informazioni (Mi chiamo Antonio, ho 45 anni e vengo da Milano), quindi con funzione referenziale e da indici (il concorrente si avvicina e tocca il palmo delle mani per sentire se è calloso o meno e capire se l'identità fa un lavoro manuale o concettuale).

La passerella è allegoria della rivelazione dell'identità

La funzione comunicativa più utilizzata è la referenziale (i dati, le informazioni e gli indici); segue la conativa (il presentatore che inviata il concorrente o i personaggi a fare o dire qualcosa). Quasi assente l'emotiva (a parte l'ansia del concorrente, evidenziata dai suoi codici mimetici e gestuali, dalle inquadrature in primo piano, dalla musica di sottofondo), del tutto assenti l'estetica, la fatica e la metalinguistica.

Alla fine la puntata termina con il gioco del parente. Occorre quindi che il concorrente identifichi, per similitudine, chi delle otto identità presenti è congiunto (padre, madre, figlio, sorella o fratello) dell'individuo da identificare e comparare.

E alla fine, "chi si assomiglia si piglia".

0 commenti: