NEWS
Loading...

LA LINGUA DEI ROLLING STONES: L'ICONA IL SIMBOLO E LA SINEDDOCHE


Il simbolo dei Rolling Stones, una delle band più longeve e più famose del pianeta, venne ideato nel 1970. Gli Stones erano già da tempo alla ricerca di un’immagine che li rendesse immediatamente identificabili al pubblico.

I grafici della Decca Records, ai tempi la casa discografica del gruppo, non riuscirono a partorire nessuna idea convincente.

Una famosa copertina dei Rolling Stones con il tradizionale marchio Decca
Un insoddisfatto Mick Jagger si rivolse dunque a John Pasche, all’ultimo anno del Royal College of Art di Londra. Lo studente riuscì a individuare in un dipinto della dea Kali che possedeva Mick Jagger, i tratti caratteristici riscontrabili nella stessa bocca del front-man della band.

L'immagine della dea Kali che ispirò Pasche
Una delle celebri "linguacce" di Jagger ritratto da Richard Crawley

La successiva stilizzazione diede come risultato un mix di irriverenza, originalità e una esplicita allusione sessuale, caratteristiche che diventarono presto dei punti fermi dell'immagine degli Stones.

Il marchio venne impiegato per la prima volta all'interno di “Sticky fingers”, del 1971, la cui copertina fu realizzata dal padre della pop-art Andy Warhol.

Le varie versioni di Sticky Fingers in cui compare la celebre lingua
È da precisare che ovviamente la celebre lingua che esce dalle labbra rosso fuoco, disegnata da John Pasche, folgorato dalle linguacce di Mick Jagger, è prima di tutto un'icona di una lingua, in quanto facilmente identificabile in questo caso da punto di vista anatomico (labbra, denti, lingua).

Ma una volta impiegata e riproposta dalla band  nelle sue varie declinazioni (copertine di dischi, magliette, pins e altri gadget), assurge al ruolo di simbolo dei Rolling Stones.

Naturalmente, essendo una parte del corpo di Mick Jagger, è una sua sineddoche (una parte per il tutto).



0 commenti: