NEWS
Loading...

Beppe Grillo a Piazza San Giovanni a Roma, il canovaccio della Commedia dell'arte e le elezioni

Beppe Grillo sta tenendo a Roma, a Piazza San Giovanni, il suo discorso conclusivo.

La cosa più interessante è che pare effettivamente uno spettacolo teatrale. C'è un canovaccio come quello della Commedia dell'Arte e le battute che si susseguono, con tutti i pezzi di successo del repertorio che ha già presentato in tante altre piazze italiane.

Grillo è il protagonista di un monologo che ripete, sera dopo sera, al suo pubblico, che non si stanca mai di ascoltarlo e che quasi anticipa le battute.

Poi ci sono i pezzi di bravura: "Fuori i nomi e fuori i soldi" frase che avrebbe dovuto dire Napolitano; Il
reddito di cittadinanza; la forza della Rete; "il lavoro, il lavoro, il lavoro".

Le tirate del protagonista sono appassionanti, coinvolgenti, ricche di pathos, di funzioni comunicative fatiche, emotive, metalinguistiche.

Si rincorrono atti linguistici, figure retoriche, strutture semionarrative, modelli attanziali.

Insomma, come i vecchi teatranti, con il carrozzone, che scrivevano e interpretavano le commedie. O le tragedie.

Ecco i video di Piazza San Giovanni:



0 commenti: