SKY E IL CALEMBOUR DELL'OTTIMA ANNATA


Riproponiamo la pubblicità di Sky Calcio del 2007, con i calciatori più famosi pigiati e trasformati in grandi vini, in quanto presenta molti spunti polisemantici: è ricca di figure retoriche e non manca di evidenziare un simpatico ed efficace calembour.

Gli autori hanno saputo infatti coniugare il loro talento creativo con le ben note e collaudate regole della comunicazione.

La figura retorica (più evidente) su cui si regge lo spot è la metafora e qua e là si intravedono altre raffinatezze, tra cui l'uso di una presupposizione.

Vediamo come la metafora usata è quella della buona annata di vendemmia, in cui i frutti, amorevolmente coltivati, curati e selezionati, sono i campioni di calcio delle varie squadre, da Buffon a Materazzi, passando per Kakà.

La metafora dei campioni pigiati per ottenere l'ottima annata
La metafora si sposta dalla vigna alla cantina, dove sono "imbottigliate" le migliori squadre della stagione in corso.

Alla fine dello spot Lippi, icona dell'allenatore di calcio e simbolo dell'accorto vignaiolo, esclama a tutti i contadini/tifosi "questa è la migliore annata di sempre", giocando sul calembour
  • annata della vendemmia
  • annata-stagione di campionato
L'implicito scherzoso si ha quando Lippi, come per saggiare la maturazione del frutto, dà una benevola manata sulla testa di Materazzi (la presupposizione è quella di parlare a chi conosce i trascorsi del giocatore ai Mondiali del 2006 e la celeberrima faccenda della "testata").

Ecco la versione integrale dello spot:


Bello quando la professionalità si coniuga alla fantasia, vero?


SKY E IL CALEMBOUR DELL'OTTIMA ANNATA SKY E IL CALEMBOUR DELL'OTTIMA ANNATA Reviewed by Polisemantica on lunedì, febbraio 05, 2018 Rating: 5

Nessun commento:

Powered by Blogger.