MENTADENT E L'ARCHETIPO DEL SORRISO DI BIANCANEVE


La pubblicità del dentifricio smacchiante della Mentadent, con la splendida ragazza dai denti perfetti che fa bella mostra del suo sorriso nelle pagine delle riviste e sulla cartellonistica cittadina, rivela un interessante calembour, alla base di un gioco di modelli archetipici.

Lo stereotipo della bella donna rappresentata si rifà infatti al prototipo di Biancaneve.

Il tutto nasce dal calembour e dall'assonanza tra Snow White, il nome di Biancaneve in inglese e White Now, il nome del dentifricio.

Questo comporta l'evocazione nell'immaginario collettivo dell'icona di Biancaneve che addenta una mela e la relativa riproposizione pubblicitaria di Mentadent.

La mela verde addentata è uno dei simboli del marchio Mentadent.

Non dimentichiamo a tal proposito che la mela verde addentata è da sempre simbolo del marchio.

Quindi in un climax ascendente ritroviamo uno stereotipo, che si rifà a un prototipo il quale è a sua volta generato da un archetipo: quello junghiano dell'innocente.

La ragazza della pubblicità ha infatti come unica paura quella di perdere la bellezza del suo sorriso

Biancaneve, prototipo della pubblicità Mentedent e archetipo junghiano dell'innocente.
MENTADENT E L'ARCHETIPO DEL SORRISO DI BIANCANEVE MENTADENT E L'ARCHETIPO DEL SORRISO DI BIANCANEVE Reviewed by Polisemantica on mercoledì, gennaio 30, 2013 Rating: 5

Nessun commento:

Powered by Blogger.