NEWS
Loading...

L'APPOGGIO DI PAPA BENEDETTO XVI A MONTI: SCOPI E SOVRASCOPI


Su il Giornale.it è apparso, nel dicembre 2012, un articolo di Magdi Cristano Allam intitolato "Quel patto scellerato con l'Europa anticristiana" in cui la frase più eloquente ed esemplificativa è: "Che cosa lega la Chiesa a Monti? Il ricatto di dover pagare per intero l'Imu sui fabbricati di proprietà vaticana il cui valore è pari a un terzo del valore degli immobili in Italia e che pertanto si tradurrebbe in un salasso finanziario?"

In pratica si afferma, sotto forma di domanda, che esistono nella comunicazione della Chiesa sui suoi organi di stampa (Osservatore Romano, Avvenire e Famiglia Cristiana, tanto per citarne tre) degli scopi e dei sovrascopi.

Lo scopo, chiaro e inequivocabile, è appoggiare Monti in quanto sobrio, buono, giusto, salvatore della Patria. Lodi sperticate che sanno di encomi di stile Pyongyang.

Il sovrascopo dato che Monti "ha raddoppiato il numero degli italiani che soffrono la fame, che ha costretto 47mila famiglie ad abbandonare la casa perché non hanno i soldi per pagare il mutuo, che ha triplicato la percentuale dei giovani disoccupati o inoccupati, che condanna a morte una media di 200 imprese al giorno", è farselo amico per non subire un salasso finanziario.

In questa vicenda si ravvisa anche un modello attanziale: il soggetto è Monti, il suo oggetto governare l'Italia per altri 5 anni almeno, l'aiutante è la Chiesa rappresentata dal Papa, dal cardinale Bagnasco e dalla CEI, l'opponente è Berlusconi, il destinante sono i poteri forti e le varie lobby plutocratiche, le banche che governano il mondo, e come al solito i poveri destinatari siamo noi italiani.


0 commenti: