NEWS
Loading...

I simboli della Presidenza della Repubblica e la Festa Nazionale dell'Unità d'Italia

Nel rigido e istituzionale sito della Presidenza della Repubblica non poteva mancare la pagina semiotica sui simboli della Repubblica Italiana, con una spiegazione approfondita delle origini e del significato.

Scopriamo assieme il nostro "brand istituzionale" e soprattutto se sia di
nostro gradimento.





  • Il Tricolore

    Il tricolore italiano quale bandiera nazionale nasce a Reggio Emilia il 7 gennaio 1797, quando il Parlamento della Repubblica Cispadana, su proposta del deputato Giuseppe Compagnoni, decreta "che si renda universale lo Stendardo o Bandiera Cispadana di Tre Colori Verde, Bianco, e Rosso".
  • L'Inno Nazionale

    Dobbiamo alla città di Genova Il Canto degli Italiani, meglio conosciuto come Inno di Mameli. Scritto nell'autunno del 1847 dall'allora ventenne studente e patriota Goffredo Mameli, musicato poco dopo a Torino da un altro genovese, Michele Novaro.
  • L'Emblema

    Il 5 maggio 1948 l'Italia repubblicana ha il suo emblema, al termine di un percorso creativo durato ventiquattro mesi, due pubblici concorsi e un totale di 800 bozzetti, presentati da circa 500 cittadini, fra artisti e dilettanti.
  • Lo Stendardo

    Lo stendardo presidenziale costituisce, nel nostro ordinamento militare e cerimoniale, il segno distintivo della presenza del Capo dello Stato e segue perciò il Presidente della Repubblica in tutti i suoi spostamenti.
  • Il Vittoriano

    Il tema centrale di tutto il monumento è rappresentato dalle due iscrizioni sui propilei: "PATRIAE UNITATI" "CIVIUM LIBERTATI", "All'unità della patria" "Alla libertà dei cittadini".

0 commenti: