NEWS
Loading...

Educazione siberiana di Gabriele Salvatores. Il microcosmo e le sue implicazioni metaforiche


Ispirato all'omonimo romanzo di Nicolai Lilin (edito da Einaudi), il film di Gabriele Salvatores, interpretato tra gli altri da John Malkovich, racconta l'infanzia dello scrittore e la sua adolescenza all'interno di una comunità che, con un ossimoro, si chiama dei "Criminali Onesti" siberiani.

Il film inquadra la storia di ragazzi che passano dall'infanzia all'adolescenza.

La comunità in cui crescono rappresenta un microcosmo molto particolare: infatti i rapporti e le relazioni che si sviluppano vanno oltre il limite geografico temporale, diventano una storia universale.

Ed è proprio questo il punto di forza della pellicola di Salvatores, individuare in questo particolare contesto tutta una serie di implicazioni che diventano metafora universale della condizione umana.

Ecco il trailer del film:


0 commenti: