NEWS
Loading...

Berlusconi e l'allusione mosaica: attraversare il Ponte sullo Stretto prima di morire.

''Prima di morire ho un sogno: attraversare il Ponte sullo Stretto''. Una sorta di attraversamento del Mar Rosso, con il miracolo dell'apertura delle acque.

Lo ha detto Silvio Berlusconi, intervenendo a Palermo al teatro Politeama.

''C'erano voluti 32 consigli dei ministri, avevamo firmato l'appalto con imprese italiane: con la nostra
vittoria aprira' subito il cantiere'', ha aggiunto.

L'allusione alla vicenda biblica dell'attraversamento del Mar Rosso da parte di Mosè è evidente e tale vicenda vuole, nelle intenzioni dell'ex premier, essere una metafora di ciò che accadrà in caso di vittoria: la liberazione, da parte di un salvatore, del popolo italiano dalla schiavitù dello spread e degli interessi dei grandi gruppi bancari europei.

L'implicazione è che lui, in caso di vittoria, liberà l'Italia dalle attuali ingiustizie e disagi economici come Mosè liberò il popolo ebraico dalla schiavitu in Egitto, portando tutti verso la Terra Promessa.

Il Ponte sullo Stretto diviene quindi allegoria e simbolo di Libertà

L'ex premier - nel capoluogo siciliano con Angelino Alfano e Renato Schifani - ha infatti ribadito  che, in caso di vittoria, l'Imu sarà abolita al primo Consiglio dei ministri.

0 commenti: