BASTARDCHEF E LE PARODIE IPERBOLICHE DI MAURIZIO CROZZA


Crozza non perde mai occasione di puntare il dito contro i costumi sempre più decadenti della nostra società.

Qualche tempo fa è stata la volta talent show Master Chef, che nella parodia crozziana è diventato Bastard Chef.

Annuncia infatti Crozza: “Poi ci sono i Talent! Esordienti che provano a fare un lavoro, giudicati da gente pagata per maltrattarli… Talent? Ma non si chiamava mobbing?”

Il comico usa l’enfatizzazione gergale con la stereotipazione degli atteggiamenti idiomatici, dell'icona dello straniero che biascica italiano, come Joe Bastianich e i suoi ormai celebri “mi stai diludendo” e "vuoi che muoro?"

Si tratta della parodia iperbolica (esagerata) del talent show originale, e Crozza, nella sua consueta accumulazione sequenziale, interpreta i tre chef protagonisti contemporaneamente, in un susseguirsi tra esilarante e grottesco delle loro “frasi idiomatiche” triviali usate per commentare le pietanze preparate dagli aspiranti cuochi.

In pratica la stereotipazione di un programma per masochisti che vi partecipano e per sadici che assistono.

Ecco la parodia tratta dal programma Crozza nel paese delle meraviglie.

BASTARDCHEF E LE PARODIE IPERBOLICHE DI MAURIZIO CROZZA BASTARDCHEF E LE PARODIE IPERBOLICHE DI MAURIZIO CROZZA Reviewed by Polisemantica on sabato, febbraio 02, 2013 Rating: 5

Nessun commento:

Powered by Blogger.