NEWS
Loading...

La Monna Lisa di Leonardo e l'icona della Gioconda di Tadao Cern

L'icona è un segno il cui significante assomiglia alla realtà.

Un abilissimo fotografo lituano, Tadao Cern, ha vestito una ragazza come la Gioconda e poi, attraverso un abile fotoritocco, ha modellato il viso del dipinto originale su quello della modella immortalata dalla sua macchina fotografica.

Il risultato è una sorprendente "opera vivente".

In altre parole, il dipinto di Leonardo è icona della giovane e languida ragazza rinascimentale che chiamiamo Monna Lisa e la forografia di Tadao Cern è a sua volta icona del dipinto di
Leonardo.

Una icona al quadrato, o se si preferisce, una ipericona.

Ecco un altro esempio di ipericona (con comparazione) di Tadao Cern impostata sull'autoritratto di Van Gogh:



Per avere maggiori informazioni sulle icone ecco il link correlato:
Segni, simboli, icone e indici

1 commenti:

Anonimo ha detto...

Leonardo e Michelangelo diverse volte ebbero soluzioni simili nelle loro opere, che potrebbero aver ottenuto in modo indipendente. Il loro volto del resto, verso il termine della vita era simile come testimonia l'Autoritratto di Leonardo e il ritratto di Michelangelo eseguito da Daniele da Volterra. Così era simile il loro genio che si manifestava attraverso processi speculari, ricorsivi. Cfr. Ebook (amazon) di Ravecca Massimo. Tre uomini un volto: Gesù, Leonardo e Michelangelo.