NEWS
Loading...

La benedizione apostolica, Papa Francesco e i giornalisti, il motto miserando et eligendo e i costruttori di ponti

La benedizione è un'invocazione della grazia e del favore di una o più divinità su qualcuno o qualcosa. Per estensione, è un'invocazione di bene per qualcuno o qualcosa.

Nella religione cristiana e in altre religioni, la benedizione è una formula rituale con cui il sacerdote  invoca la protezione e la grazia di una divinità su persone o cose.

Oggi, alla sua prima udienza il Papa, si è rivolto non ai fedeli ma a circa seimila giornalisti da ogni parte del mondo che hanno seguito il conclave.

Erano presenti non credenti e cristiani, musulmani, ebrei e così via.

Alla fine il Papa si è avvicinato al limite del palco, e mentre tutti si attendevano il congedo abituale con la benedizione apostolica, il pontefice ha spiegato, in spagnolo: «Vi avevo detto che vi avrei dato di cuore la
mia benedizione. Molti di voi non appartengono alla Chiesa cattolica, altri non sono credenti. Di cuore imparto questa benedizione, nel silenzio, a ciascuno di voi, rispettando la coscienza di ciascuno, ma sapendo che ciascuno di voi è figlio di Dio».

Tutti hanno interpretato questo gesto come un indice di rispetto per le diversità di concezioni di vita, religione o concetto dell'esistenza.

In antitesi potrebbe invece essersi trattato di una sorta di ripartizione, come da suo motto "«Miserando atque eligendo», che significa che occorre avere sempre misericordia, ma anche essere in grado di scegliere, di dividere, chi crede e chi no, chi è cristiano e chi no, chi è cattolico e chi no.

Quindi non di un gesto di rispetto inclusivo, quanto piuttosto di discrimazione si tratta.

Se non sei cattolico, non sei degno di ricevere la benedizione apostolica, ma anche non sei degno di accedere, nell'aldilà, dove sono attesi gli eletti.

Di un pastore si tratta, ma non quello amorevole che richiama il gregge,  può apparire, ma quello che lo etichetta e divide a seconda del colore della lana o della grandezza.

Pontefice significa "costruttore di ponti", anche se oggi abbiamo visto il primo recinto, non particolarmente ecumenico.

Ecco uno stralcio del discorso del Papa:

0 commenti: