NEWS
Loading...

BERLUSCONI E LE COPPIE GAY. L'ASSENSO IN RADIO SENZA PROFERIRE VERBO


Pare che sempre più frequentemente la mimica e la gestualità di Berlusconi comunichino più intensamente che i suoi discorsi.

Durante una intervista in Radio, interrogato riguardo la sua posizione sulle nozze gay, Berlusconi ha fatto un segno di assenso non udibile in frequenze medie, ma visibile nella riproposizione televisive dell'emittente radiofonica.

ADV



Insomma, dice e non dice, cerca il sostegno dei gay ma non si sente di affermare a parole tale disponibilità per non urtare la suscettibilità della parte più tradizionalista del suo elettorato.

In pratica è come se avesse strizzato l'occhio in cenno di intesa, ma senza affermare niente.

Un evidente gioco mediatico, mediante i codici gestuali e mimetici, in cui la componente televisiva, insita in Berlusconi, prevale su qualsiasi altra componente mediatica.

0 commenti: