LE CATEGORIE OTTICHE



Ciascun oggetto costruito è, dal punto di vista semiotico, un testo, ovvero “una serie coerente ed ordinata di concetti in sinergia, tra due interruzioni marcate della comunicazione”.

Ciò implica che ogni oggetto comunica.

In un oggetto,un abito, un tavolo, uno specchio, una sedia e così via, i concetti si esplicitano in categorie semantiche, formate da materiali, grandezze, forme e colori.

Le “interruzioni della comunicazione” indicano il momento iniziale di percezione del testo, in cui un destinatario comincia ad osservare l'oggetto sino al momento finale di percezione, in cui smette di guardarlo e fa altro.

Occorre tenere presente una serie di categorie nel testo “oggetto”:

1. categorie tattili,
2. categorie metriche,
3. categorie ottiche,
4. categorie acustiche e olfattive,
5. categorie eidetiche,
6. categorie cromatiche.



Per esempio, le categorie ottiche sono relative agli effetti della rifrazione della luce sulle superfici degli “oggetti”  e alla percezione che tale fenomeno ottico genera.

Come quindi si possono inviare messaggi, contenute nell'oggetto che stiamo progettando, attraverso l'uso delle categorie ottiche?

Si basano su una serie di binomi legati per opposizione quali ad esempio lucido/opaco, chiaro/scuro, monocromo/policromo, brillante/spento.

In altre parole, per un abito si utilizzeranno le variabili più adeguate per dare la sensazione di un capo prezioso realizzato per una grande serata o per un abito sobrio adatto a una cerimonia o declinato per l’uso in ambienti professionali.



Per un mobile, attraverso le categorie ottiche si potrà imprimere inconsciamente l'idea di splendore, di luce riflessa, di magnificenza, oppure di sobrietà, essenzialità, efficacia, a seconda che si usino le caratteristiche lucido o opaco.

Nel caso di lucido si evoca inoltre il concetto di specchio, elemento archetipico e simbolo di vanità ma anche di sguardo al di là dalla dimensione in cui ci troviamo a vivere.

Tutto ha un significato, spesso nascosto, inconscio, che genera in noi una determinata percezione degli oggetti e quindi della nostra idea di "mondo".
LE CATEGORIE OTTICHE LE CATEGORIE OTTICHE Reviewed by Polisemantica on giovedì, agosto 02, 2018 Rating: 5

Nessun commento:

Powered by Blogger.