SEMEION, I SIMBOLI E LA STORIA: L'INVINCIBILE ESERCITO DI ROMA



In partenza su Ars Europa Channel la prima puntata di Semeion, i simboli e la Storia, dedicata all'invincibile esercito di Roma.

I simboli sono stati da sempre potenti strumenti per costruire idee di appartenenza, per coinvolgere le masse e gli individui, per far emergere il senso di orgoglio di gruppo, nazionale o sociale. I simboli sono da sempre pilastri su cui si basa la società e su cui si costruiscono le civiltà e le identità dei popoli.



Semeion si occuperà di indagare il significato dei simboli più noti o più usati nell'antichità, per spiegare il senso del loro utilizzo e i misteriosi messaggi che intendono rappresentare.

Nell'antica Roma molti erano i simboli usati nella vita civile e militare attraverso i quali era possibile inviare al popolo messaggi senza bisogno di particolari spiegazioni, utilizzando immagini di animali o di oggetti che contenevano in essi concetti più o meno elaborati, idee e spinte ad agire in determinate maniere.

Dietro ogni simbolo vi è un messaggio, un invito, un' esortazione, un ordine o una storia che a sua volta nasconde ulteriori significati che raggiungono istantanemente ed efficacemente le menti e i cuori dei contemporanei e in molti casi anche dei posteri.

Se siete interessati ai simboli della Storia antica, c'è una proposta per voi


Per esempio in ogni legione c'era sempre un aquilifer che portava l'aquila, un'insegna in metallo posta su un palo.

Non solo  l'aquila, ma un intero mondo zoomorfo e non componeva la simbologia militare romana. I celebri "SIGNA" erano le insegne che venivano portate dal potente esercito romano per il mondo, e che diventavano anche per i popoli conquistati punti di riferimento per la vita di ogni giorno.

Il programma è a cura di Fausto Crepaldi e Cinzia Ligas, che è anche conduttrice.

Ecco qui la prima puntata:




SEMEION, I SIMBOLI E LA STORIA: L'INVINCIBILE ESERCITO DI ROMA SEMEION, I SIMBOLI E LA STORIA: L'INVINCIBILE ESERCITO DI ROMA Reviewed by Polisemantica on venerdì, aprile 06, 2018 Rating: 5

Nessun commento:

Powered by Blogger.