NEWS
Loading...

MOSCHINO E LA DICOTOMIA UNIFICANTE DELL'OSSIMORO


In questa pubblicità di Moschino per l'Eau de Toilette Pink Fresh Couture troviamo un esempio di metafora ironica della casalinga.

La donna Moschino è capace di non prendersi troppo sul serio, gioca con gli stereotipi e con il senso comune, si "inventa" donna di casa alle prese con le pulizie dei vetri sporchi e invece in questo gioco metaforico si nasconde in realtà una donna elegante, seduttiva e ricca di humour.

ADV




Infatti il flacone dell'essenza Moschino è icona di un banale e quotidiano spray per la pulizia dei vetri e degli specchi. L'evocazione dello specchio non può che rimandare all'idea della vanità e della bellezza, essendone il simbolo.

In tale metafora è quindi in realtà implicitamente nascosta una profonda antitesi tra l'identità della donna Moschino, libera, giovane, audace, senza costrizioni o impegni di pulizia e la casalinga evocata dall'immagine (che ricalca un po' lo stereotipo della donna in ciabatte, sciatta e per nulla seducente e della vamp single, libera, felice e sexy).

Antitesi evidenziata dal tracciamento di una diagonale ben marcata.

Il contrasto complementare ciano/magenta nell'adv Moschino
Interessante a questo proposito anche l'uso dei colori, ciano e magenta, che sono complementari RGB, quindi opposti tra di loro, ma che si integrano in una dicotomia unificante, quindi creano un ossimoro (la casalinga elegante, la modella in ciabatte, l'elegante donna delle pulizie o la vamp colf, come si preferisce)

0 commenti: