NEWS
Loading...

LA SIMBOLOGIA NEL SIGNORE DEGLI ANELLI


Il Signore degli Anelli è una trilogia fantasy del regista  Peter Jackson, basata sull'omonimo romanzo scritto da John Ronald Reuel Tolkien. La saga è formata dai film "La Compagnia dell'Anello","Le due torri" e "Il ritorno del re".

Qual è il significato dell'opera? Quali sono le strutture semionarrative utilizzate?

Innanzitutto la trilogia è ricca di quadrati semiotici dei quali il più evidente è:
  • Buono - Frodo Baggins, Gandalf e tutti i membri della Compagnia dell'Anello
  • Malvagio - Sauron
  • Non buono - Saruman, all'inizio amico del buon mago Gandalf, ma che poi svela la sua vera natura
  • Non malvagio - Gollum, una creatura che è divenuta malvagia a causa degli influssi diabolici ma che all'inizio non lo era. È a sua volta una vittima del male
Gollum, il non-malvagio del quadrato semiotico de Il Signore degli Anelli
Il modello attanziale, con i suoi sei attanti è:
  1. Soggetto - Frodo
  2. Oggetto - distruggere l'anello malefico
  3. Aiutante - l'amico fraterno Samwise, Gandalf, la Compagnia dell'Anello
  4. Opponente - Sauron, Saruman, la difficoltà del viaggio stesso, Orchi, Cavalieri Neri
  5. Destinante - Bilbo Baggins che possiede l'anello e Gandalf che se ne accorge
  6. Destinatari - tutti gli abitanti della Terra di Mezzo
Frodo, soggetto del modello attanziale
A proposito degli archetipi:
  • Gandalf, Saruman, Galadriel sono il Mago
  • Frodo, Samwise sono l'innocente e il martire, l'orfano e il viandante
  • Gimli, Legolas, Bonomir, Aragorn sono il guerriero e il viandante
Aragorn, archetipo del guerriero e del viandante
Per quanto riguarda la simbologia, ecco alcuni tra gli elementi più evidenti.

L'anello è simbolo di malvagità, di distruzione, di oscurità.

Pungolo, una spada incantata la cui lama s'illumina non appena ci sono Orchi nelle vicinanze è simbolo della capacità di riconoscere il male quando lo si incontra, anche se esso si camuffa, del discernimento.

La corazza fatta di mithril, un metallo dei nani caratterizzato da straordinaria leggerezza e grande resistenza è simbolo della virtù che ci protegge dagli attacchi del Male, dell'abitudine a ben comportarsi.

ADV




La Fiala di Galadriel, in cui era contenuta un po' d'acqua della fontana di Galadriel, impregnata della luce della stella di Eärendil è il simbolo della speranza, anche nei momenti più bui.

Lo Specchio di Galadriel è un bacino d'argento posto a Caras Galadhon utilizzato dalla Dama del Bosco d'Oro per pratiche di divinazione con l'acqua. È simbolo della capacità di prevedere le conseguenze delle proprie e altrui azioni.

Il viaggio è la metafora dell'esistenza umana di coloro che amano il Bene e la Pace, disposti a combattere contro la distruzione, l'infelicità, la schiavitù e l'oscurità del Male, senza rassegnarsi per "quieto vivere" come sarebbe nell'indole degli Hobbit, al punto di sacrificarsi personalmente.


0 commenti: