NEWS
Loading...

OPERA, LA PERA PER ASSONANZA


Essenziale la nuova pubblicità della pera Opera basata soprattutto sulla forte assonanza tra il nome del frutto e quello dell'azienda produttrice.

L'advertising di Opera apparso sulle riviste a tiratura nazionale
Un primo piano del frutto in angolo di ripresa ad altezza occhi ha funzione referenziale e si limita a mostrare il prodotto con la ridondanza del marchio, già presente all'inizio della composizione.

Per il frutto il bollino diventa ineludibile: una stereotipazione comunicativa che ha le sue origini (e quindi il suo prototipo) nel celebre bollino blu della banana Chiquita.

Il prototipo di tutti i bollini per la frutta: quello della banana Chiquita
L'unico escamotage concesso è l'iperbole "buonissimissima" dello slogan che però non è sufficiente e costringe all'enumerazione delle ragioni nella prolissa bodycopy sottostante.

Buono invece l'utilizzo dei colori:
  • lo sfondo magenta
  • il primo piano verde della pera e della foglia del marchio
L'accostamento di questi due colori genera un contrasto complementare: vale a dire che nel sistema RGB il magenta è composto da rosso e blu, ma non dal verde. Il verde, colore assente nella composizione del magenta, diventa così il suo complementare.

Il contrasto complementare RGB tra il magenta dello sfondo e il verde della pera in primo piano.
La complementarietà genera una forte impressività e una più facile memorizzazione dei contenuti resi con tale stratagemma.

Anche se, onestamente, una pera rimane pur sempre un pera.




0 commenti: