NEWS
Loading...

21 APRILE: IL COMPLEANNO, IL NATALE E LA PROSOPOPEA DI ROMA


Il 21 aprile è ricordato come il giorno della fondazione di Roma. La leggenda vuole che la città nasca nel 753 a.C.

Le prime celebrazioni dedicate a questo giorno, coincidevano con la festa delle Palilie (in onore di Pales, la dea del Palatino).

Un particolare dell'affresco della Fondazione di Roma dipinto dai Carracci nel Palazzo Magnani a Bologna
C'è anche chi ritiene che la ricorrenza di san Pietro e Paolo del 29 giugno non sia altro che la trasformazione della festa dedicata a Romolo e Remo in ricordo del primo tracciato dell’Urbe.

Fatto sta che questa data viene tutt'ora festeggiata come "Compleanno" o come "Natale" di Roma, facendo così assumere una particolare connotazione antropomorfica all'evento, quasi che fosse la celebrazione della data di nascita di una persona e non la data di fondazione di una città.

ADV




Viene utilizzata insomma una prosopopea, figura retorica che personifica oggetti, entità non viventi come se fossero vive e presenti.

Roma quindi intesa non come città, ma come essere in qualche modo vivente e dotata di una propria individualità e auto-consapevolezza. In pratica si festeggia il compleanno di una antica signora.

Un bassorilievo raffigurante la dea Roma
Con il termine "compleanno" la connotazione è più familiare, con "natale" diviene più elevata, al pari con una divinità, probabilmente una reminiscenza dell'antica dea Roma che  fin dal II secolo a.C., fu la divinità che personificava lo Stato romano e che secondo la tradizione era invece figlia o la moglie di Ascanio, figlio di Enea, che fondò Albalonga da in cui nacquero Romolo e Remo.

Un bella videoclip sulle bellezze di Roma. Buona visione.





0 commenti: