NEWS
Loading...

Simonetta Vespucci, la donna più bella del Rinascimento, Botticelli e la Firenze dei Medici,

Simonetta Vespucci fu una nobildonna del Rinascimento e fece da modella a Sandro Botticelli per la Nascita di Venere e numerosi altri dipinti.

Amata da Giuliano de' Medici, il fratello minore di Lorenzo il Magnifico, fu ritenuta dai suoi contemporanei come la più bella donna vivente.

Morì giovanissima di tisi, a soli 23 anni, dopo essere stata adorata per la sua grazia e la sua bellezza dall'intera corte di Firenze, che la definì "la senza paragone" e la Venere vivente.

La Vespucci fu quindi una iperbole per la sua bellezza, e una prosopopea della grazia e di Venere.

Icona della dea della bellezza e dell'amore, fu simbolo vivente dell'ideale neoplatonico dell'armonia.

La sua brevissima vità è metafora della fugacità
dell'esistenza e fu presa la meteora come similitudine del suo breve transito in questo mondo.

Le opere che la ritraggono la immortalano, rendendo eterna la sua bellezza.


1 commenti:

Enzo Ferrara ha detto...

Sono d'accordo nel ritenere Simonetta la donna piu' bella del Rinascimento.E' sempre stata il mio ideale di donna!