NEWS
Loading...

IL GIOVEDÌ SANTO, IL SIGNIFICATO DELL'EUCARESTIA E DELLA LAVANDA DEI PIEDI


Il Giovedì Santo è il giorno in cui termina la Quaresima e, dalla celebrazione della messa in Cena Domini, inizia il Triduo Pasquale.

Triduo, significa tres dies ossia tre giorni:
  • giovedì Santo
  • venerdì Santo
  • sabato Santo

La successione del Triduo Pasquale dopo la Domenica delle Palme
Il giovedì Santo si ricorda sia l'istituzione dell'Eucarestia e del ministero dell'sacerdozio sia la consegna ai discepoli del comandamento dell'amore:

"Amatevi gli uni gli altri come io ho amato voi"

In questo giorno avvenne l'Ultima Cena di Gesù con gli apostoli durante la pasqua ebraica, precedente la sua morte. Si tenne nel luogo detto del Cenacolo.

L'Ultima Cena di Duccio di Buoninsegna, 1308-11, Museo dell’Opera Metropolitana, Siena
In tale occasione Gesù lavò i piedi ai suoi discepoli, usando un'allegoria per significare la necessità di amarsi e servirsi gli uni gli altri e il fatto che il potere implica responsabilità e cura dei bisogni degli altri.

La Lavanda dei piedi del Tintoretto, 1508, conservata al Prado di Madrid
Nella notte tra il giovedì e il venerdì Santo che fu tradito da Giuda e consegnato alle guardie del Tempio.

Il tradimento di Giuda, affrescato da Giotto nella Cappella degli Scrovegni a Padova, nel 1306 ca.
Il termine Eucarestia deriva dal greco εὐχαρίστω (eucharisto: "rendo grazie").

ADV




L'Eucaristia è, per i credenti,  l'azione sacrificale durante la quale il sacerdote offre il pane e il vino a Dio, che, per opera dello Spirito Santo, diventano realmente il Corpo e il Sangue di Cristo, lo stesso Corpo e lo stesso Sangue offerti da Gesù stesso sulla croce.

Quindi per un credente l'ostia consacrata e il vino non sono solo simboli del corpo e del sangue, ma effettivamente corpo e sangue anche se di composizione fisica e forma diversa.

Per concluder vi mostriamo le più belle rappresentazioni dell'Ultima Cena in questo video di Ars Europa. Buona visione!





0 commenti: