NEWS
Loading...

I poveri in Italia, la povertà, Monti, Laura Boldrini e Papa Francesco

In principio fu Monti, che sdoganò il termine per parlare dei "terremotati poveri".

Poi Laura Boldrini, neo Presidente della Camera ha affermato nel suo discorso di insediamento "Dovremo ingaggiare una battaglia vera contro la povertà, e non contro i poveri."

Papa Francesco ha invece detto "Io voglio una Chiesa povera per i poveri."

E così di povertà in povertà, il termine è tornato in voga.

Al di là del mito che racconta che  Eros, dio dell'amore, era figlio della povertà e dell'espediente, e della devozione di San Francesco per "sorella povertà", il fatto di essere in miseria non crea esistenze o esperienze migliori.

Il significato della parola povertà è "la condizione di singole persone o collettività umane nel loro
complesso, che si trovano ad avere, per ragioni di ordine economico, un limitato (o del tutto mancante nel caso della condizione di miseria) accesso a beni essenziali e primari, ovvero a beni e servizi sociali d'importanza vitale. "

Come poi affermava George Farquhar « Nulla è scandaloso quanto gli stracci e nessun crimine è vergognoso quanto la povertà. »

La povertà infatti costituisce la principale causa di esclusione sociale o emarginazione: la peculiarità è che l'estromissione dall'accesso a beni e servizi essenziali deriva (quasi sempre "de facto", in rari casi anche "de iure") dalla scarsità di mezzi economici.

Ora il fatto di insistere con questo termine denotativo, pare non si limiti a descrivere un dato di fatto, ma tenda a far introiettare nell'opinione pubblica l'aspetto connotativo della faccenda.

I poveri ci sono, in Italia, e aumenteranno sempre di più. Noi siamo qui per aiutarli pare dicano con una implicazione il Papa e lo Stato.

Il punto è che piuttosto di pensare di portare sollievo ai poveri che verranno, nessuno pensa a evitare che questo accada.

La Povertà è un concetto tabù, nuovo nella sua antichità, sconosciuto alla maggior parte dei cittadini italiani, se non per ricordi d'infanzia di genitori anziani o di nonni.

Non è accettabile che le Istituzioni si preparino alla costruzioni di mense di carità piuttosto che a risollevare subito le sorti industriali e commerciali del Paese, una delle potenze economiche d'Europa e del mondo.

La povertà non è ineluttabile, non in un Paese come l'Italia.

Ma forse conviene a molti pensare il contrario.

0 commenti: