LE PAROLE DEL 2012


Quasi 25000 voti elettronici hanno decretato su Repubblica.it le parole "più importanti" del 2012.

Troviamo come sempre degli anglicismi, ma con una novità: non sono stati esaltati mediaticamente per importazione, ma generati in casa: la "snobisticamente scorretta" choosy della Fornero e la minacciosa spending review di Monti, che rimanda a elitarismi lobbistici e sospetti.

L'estrema femminicidio, implicazione della violazione totale di un universo.

Da segnalare poi il termine rottamazione che inflazionato dalle pubblicità delle vetture si è impossessato del mondo della politica, delle professioni e della società. Ormai qualsiasi essere umano, al pari di una macchina, può essere rottamato in qualsiasi momento. 

E sulla scia di quest'ultimo in prima posizione non poteva che trovarsi esodato.

In una vignetta di dieci anni fa un giovane si interrogava già su questo aspetto e diceva:"Credevo di essere inutile in questa società, invece ho scoperto di essere semplicemente superfluo!"


LE PAROLE DEL 2012 LE PAROLE DEL 2012 Reviewed by Polisemantica on venerdì, gennaio 04, 2013 Rating: 5

Nessun commento:

Powered by Blogger.