NEWS
Loading...

Il Giorno della Memoria

Il 27 gennaio 1945 il campo di concentramento di Auschwitz fu liberato dai sovietici.

Dal 2001 ogni anno in quella giornata si celebra il "Giorno della Memoria", per non dimenticare l'immane tragedia del genocidio ebraico.


A Milano domani si terrà l'inaugurazione del Memoriale della Shoah al binario 21 della Stazione centrale.

Questo "Giorno della Memoria" è di natura analogica, appartiene all'umanità, come la capacità di ricordare appartiene alla specie umana.

Nella nostra epoca così automatizzata, dove ogni nostro ricordo diventa digitale, dalle foto ai video, dai
post come questo, alle notizie di ogni giorno che poi, in prospettiva formano quella che viene definita Storia, e dove rischiamo di perdere ogni ricordo nel caso della perdita dei file, è importante che ancora rimangano commemorazioni "analogiche" come questa.

Non possiamo permettere alla digitalizzazione di impossessarsi dei nostri ricordi, della nostra memoria, della nostra vita. Non possiamo permettere che le nostre conoscenze rischino di venire ogni giorno impercettibilmente modificate sino ad essere talvolta stravolte.

E' così che si può tramandare la Storia ai posteri, addomesticata da tanti piccoli taglia e incolla, modifica e salva.

Occorre un uso accorto e consapevole del digitale, che è comodo, veloce, efficace, ma può anche diventare disumanizzante, dispotico, prosciugatone del nostro passato e controllore del nostro presente, ma soprattutto, spaventosamente, arbitro del nostro futuro.

Il video del Binario 21 della Stazione Centrale di Milano:


Il documentario sull'Olocausto:


0 commenti: