NEWS
Loading...

BERLUSCONI PRESIDENTE E L'INFERENZA PRESUPPOSIZIONALE


È stato presentato il simbolo del PDL per le elezioni del febbraio 2013. Ai piedi dell'immagine vi è il testo "Berlusconi presidente".

Maroni si è subito affannato a sostenere che il 'presidente' accostato al nome del Cavaliere è relativo non alla presidenza del Consiglio, bensì solo a quella del suo partito, il Pdl.

Si tratta di un caso di inferenza presupposizionale usata in modo ambiguo.

È evidente che accostando a un simbolo di partito che si presenta alle elezioni politiche per la guida del Paese, il termine Presidente, si fa inferire al pubblico la presunta presidenza del Consiglio del nome del candidato elencato.

Così molti elettori potrebbero votare il Pdl solo per Berlusconi, volendolo come premier quando poi (probabilmente) sarebbe, in caso di vittoria, eletto Angelino Alfano.

Ma in questo gioco di inferenze presupposizionali ambigue tutto è lecito: anche alludere a Berlusconi come presidente del Milan.

0 commenti: