NEWS
Loading...

ANNO 2009: CHI LA DURA LA VINCE


È iniziato da pochi giorni un nuovo anno, carico di speranze, come sempre, ma anche, stavolta, di grandi timori. La crisi economica sarà dura, occorrerà saper resistere alla tempesta che sta per arrivare.

In tempi come questi la comunicazione e la formazione sono fra le prime voci a essere depennate dagli amministratori delegati sul budget annuo. Eppure, questo risparmio si tradurrà, come da sempre è avvenuto, solo in ulteriore perdita di competitività.

Quando il gioco si fa duro i duri cominciano a giocare, e normalmente, solo chi si premunisce mantenendo vitale la propria attività di promozione, pubblicità e marketing e continuando l'aggiornamento professionale, può sperare di cavarsela con pochi danni e uscire (quasi) indenne da queste "tormente finanziarie".

ADV




Questo è il momento di utilizzare il tempo per studiare, prepararsi alle sfide di quando la crisi sarà passata, per cogliere la palla al balzo, e risalire la china. E' il momento per mettere a punto, con calma (per una volta) i piani e le strategie di comunicazione per rilanciare la propria azienda sul mercato quando le acque si saranno calmate.

I tempi sono duri, ma dobbiamo resistere, come fecero i monasteri nei secoli più bui del medioevo, quando il buon senso suggeriva di preoccuparsi solo del pane quotidiano mentre i monaci trascorrevano parte del loro tempo a tradurre, studiare, copiare e illustrare manoscritti e a salvare così l'umanità dalla barbarie.

2 commenti:

Br1 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Br1 ha detto...

Post davvero interessante e carico di ottimismo. E adesso, tanto per restare in argomento "Monastero" (azzeccatissimo direi), non mi resta che concludere con un profetico "Ora et Labora".